L’ impronta mancina. Società segrete e omicidi eccellenti nella Trieste del ‘700

L' impronta mancina. Società segrete e omicidi eccellenti nella Trieste del '700 Titolo: L’ impronta mancina. Società segrete e omicidi eccellenti nella Trieste del ‘700
Autore: Claudio Fait
Traduttore:
Editore: Robin
Anno edizione: 2009
Pagine: 259 p.
EAN: 9788873715467

Trieste, 1778: un delitto scuote, come si suol dire, la città stavolta però la scossa è piuttosto violenta, perché si tratta dell’uccisione del capo della polizia, il bargello Gasparo Wentzel. Le indagini svolte dal suo vice Franz Fuchs, che all’inizio mettono l’omicidio in carico alla malavita, ben presto si orientano altrove, grazie a un fortuito incontro con un misterioso personaggio. Le nuove ipotesi investigative, purtroppo malamente suffragate da testimonianze contraddittorie, da forzature delle deposizioni, da documenti smarriti e prove discutibili, allertano, tuttavia, due eminenti, benché poco limpidi, funzionari governativi, legati a un’organizzazione clandestina dedita a strani quanto abbietti commerci. Per evitare un pesante coinvolgimento nel caso, costoro promuovono un’offensiva giudiziaria contro Fuchs, volgendo a suo danno i risultati delle indagini. A questo punto, e nonostante un gruppo di uomini onesti tenti di evitargli un’ingiusta condanna, soltanto un colpo di scena, che ha per involontaria protagonista l’ex serva dell’assassinato e il manifestarsi di un fenomeno naturale a cui lo sbirro attribuisce magiche virtù, riesce a risolvere la questione. Ancora in tempo?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *