Letteratura e lavoro. Conversazioni critiche

Letteratura e lavoro. Conversazioni critiche Titolo: Letteratura e lavoro. Conversazioni critiche
Autore: Paolo Chirumbolo
Traduttore:
Editore: Rubbettino
Anno edizione: 2013
Pagine: 354 p.
EAN: 9788849836516

Nel corso degli ultimi venti anni le opere che si sono occupate dei grandi cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro si sono notevolmente moltiplicate. Si tratta di romanzi, diari, memoriali, raccolte di testimonianze, cinema di finzione e documentari, testi teatrali, saggi di sociologia e psicologia. L’attenzione data a questa problematica in vari settori è oramai significativa, tanto da non poter più essere sottovalutata e/o circoscritta e limitata nell’ambito di un mero fenomeno di natura editoriale. Al contrario: tutto questo è il segno evidente che qualcosa di profondo sta accadendo nella nostra società. Si ha infatti la netta sensazione, corroborata dall’analisi delle opere letterarie (e cinematografiche) di cui Paolo Chirumbolo si occupa in questo libro, che ci si trovi dinanzi a un momento topico della storia della civiltà occidentale durante il quale si sta verificando la transizione da un modello di società ad un altro, ovvero da una comunità fondata sull’importanza politica, economica, sociale e individuale del lavoro ad un’altra in cui, viceversa, stanno velocemente scomparendo abitudini, stili di vita e “privilegi” (lavoro a tempo pieno, garanzie previdenziali, diritti fondamentali) faticosamente conquistati durante il secolo trascorso. Capire la profonda importanza di questo fenomeno letterario vuol dire anche comprendere dove si sta dirigendo la società italiana del ventunesimo secolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *