Riti, mitologia e magia in Europa all’inizio dell’età moderna

Riti, mitologia e magia in Europa all'inizio dell'età moderna Titolo: Riti, mitologia e magia in Europa all’inizio dell’età moderna
Autore: William Monter
Traduttore: A. Ca’ Rossa
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 1988
Pagine: 248 p.
EAN: 9788815037169

Riti, miti, magie e tutte quelle espressioni devianti del sentimento religioso che chiamiamo “superstizioni” sono il tema di questo excursus che tiene conto dell’Europa, delle colonie americane e delle principali comunità religiose. Si assiste ad una straordinaria persistenza e all’ubiquità, fra il 1500 e il 1750, dell’intolleranza religiosa, e si riscontrano forme di contaminazione insospettate tra religiosità popolare e religione ufficiale. Grazie alla sua documentata analisi, Monter ci costringe a rivedere molti luoghi comuni per esempio, maghi, streghe ed eretici furono perseguitati con minore accanimento dall’Inquisizione che non dai tribunali laici. E ancora: l’idea di tolleranza – da Erasmo a Spinoza a Pierre Bayle – evolve in modo contrastato prima di diffondersi nella pratica corrente. Sorprendentemente, il XVII secolo, molto più del Medioevo e a dispetto del razionalismo trionfante, è il vero teatro europeo della persecuzione religiosa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *